• Sono una signora di 62 anni. Improvvisamente due anni fa mi si sono scatenati quelli che gli otorini chiamano acufeni (fischi, ronzii, soffio ecc…).

    Non mi è mai stata fatta una diagnosi, nonostante abbia fatto visite da vari otorini. Ho eseguito svariate terapie sia mediche che da posturologi con pochissimo beneficio.

    Ho incontrato la Dott.ssa Sartori durante una visita di controllo dalla dott.ssa Mazzoli (otorino che mi segue perché comunque ho un piccolo neurinoma a sinistra, cosa che pero’ non è causa di acufeni perché i miei sono bilaterali).

    La dott.ssa Sartori mi ha proposto un ciclo di sedute di rieducazione all’ascolto secondo Tomatis. Io ho accettato sinceramente perché ormai avevo provato tanto e mi sono detta “proviamo anche questo”.

    Alle prime sedute non è successo niente di importante, poi ho cominciato ad avere dei giorni di pausa, di silenzio, poi riprendevano ma comunque quei giorni di pace per me erano spettacolari.

    Non sono guarita certo pero’ ho imparato a sopportare meglio (prima piangevo molto). La dott.ssa Sartori mi ha supportato anche psicologicamente ascoltandomi e dandomi consigli (respiri profondi e cercare di allontanare dalla mia mente il pensiero che era sempre incentrato sui quei rumori nelle mie orecchie).

    Ascolto musica anche a casa cercando di restare il piu’ calma possibile. Posso dire che è stata un’ esperienza positiva e credo che dopo un periodo di riposo la rifaro’ perché è stata l’unica che mi ha donato giorni senza fischi, ronzii, sibili, giornate dove sentivo bene tutto.

    Liviana
  • Quando sono andata per la prima volta dalla dottoressa  Sartori  avevo un po’ paura e quando lei mi ha detto che dovevo solo  ascoltare della musica mi sono rilassata.

    Quando ho messo le cuffie mi sono subito interessata alla musica.

    Per la prima volta, da quando è accaduto che non sento più dall’ orecchio sinistro,  mi è capitato di ascoltare bene. Sin dalle prime sedute ci sono stati persino dei momenti in cui ho sentito da tutte e due le orecchie, prima dei minuti poi delle ore.Mi succede ancora ora.

    Sopratutto quando vado a cavallo di “Galapados”, che mi fa sentire sempre bene e d’estate quando mi immergo in acqua.

    Con la dottoressa Sartori  ho sentito formicoli dove non mi era mai successo e  le dita  mi si muovevano da sole (era bellissimo vederle muovere).

    Da quando ho fatto le sedute mi sento più felice,  più rilassata e più libera e questa libertà che sento di più quando vado a cavallo lo vedono le persone che mi stanno vicino pure le amiche.

    (Questo la dottoressa mi ha anche un po’ spiegato perché).

    P.S. Grazie dott.ssa Sartori

    Alice
  • "Scettica! Come potevo razionalmente credere che mia figlia, DSA con ipoacusia neurosensoriale, potesse trovare giovamento dalla musica?

     L’ho ammetto!  sono andata da Barbara perché come madre tutte le vie devono essere provate e allora….

     Ben venga  anche questo! Anche se si trova a 400 km di distanza da casa.

     Dopo un primo colloquio e un primo viaggio…..come San Tommaso….mi sono infiltrata nella terapia….

    La testimonianza di mia figlia seguirà io ora parlo per  me; una persona normale che sente bene e che non è DSA. .

     Ho scoperto parti del mio corpo che nemmeno sapevo di avere… movimenti sconosciuti nelle mie viscere, “scosse” che percorrevano il mio corpo.. formicoli ….

    Diciamocela tutta; con la vita frenetica che conduciamo non abbiamo tempo per conoscere il nostro corpo e dedicarci tempo, ma da soli mai riusciremmo ad arrivare a tanto.

    Ho lasciato Massa Fiscaglia dopo il primo ciclo di sedute come se non fosse cambiato nulla dall’inizio e invece… nel tempo successivo mi accorgo che la gente che mi frequenta nota che non sono più nervosa, che il tono di voce è cambiato, più pacato e sereno del solito … e mi ritrovo a non vedere l’ora di ritornare da Barbara per una nuova dose di benessere….

    Mia figlia dopo un ciclo completo con la dott.ssa Sartori al rinnovo della certificazione, mentre prima era dislessica, disortografica, disculcalica e disgrafica, risulta essere solo disculcalica, grave si, ma le altre sono sparite.

    Barbara l’ha aiutata ad accettare, a convivere, a superare (se così si può dire), ma soprattutto a  sviluppare altri metodi per sopperire alla sordità improvvisa che le ha sconvolto la vita.

    Abbiamo modificato l’alimentazione, abbiamo trovato metodi per trovare noi stesse e superare i momenti di crisi.

    Insomma l’unica pecca della Dott.ssa Sartori è…. la distanza! Se solo Fosse più vicina …..!"

    BarbaraMamma di Alice